Noduli al seno: sintomi, diagnosi e cura della cisti al seno e del fibroadenoma al seno (tumore benigno)

noduli-al-seno-sintomi-diagnosi-e-cura-della-cisti-al-seno-e-del-fibroadenoma-al-seno-tumore-benignoI noduli al seno il più delle volte non sono tumori maligni, si tratta piuttosto di cisti al seno o di fibroadenoma, formazioni benigne frequenti nelle donne giovani. Il fibroadenoma al seno è una piccola massa fibrosa che in alcuni casi può essere tolta perché, ingrossandosi, può dare fastidio.
Nel caso di nodulo al seno è comunque sempre bene rivolgersi al proprio ginecologo ed effettuare una ecografia e una mammografia per confermare la natura benigna del nodulo. I controlli regolari sono importanti per diagnosticare in tempo un eventuale tumore al seno e procedere con la cura. Il tumore al seno è infatti un killer silenzioso: la maggior parte delle volte non dà alcun sintomo. Nelle donne giovani sotto i quarant’ anni il carcinoma mammario (tumore maligno al seno) è una rarità. Il nodulo sospetto al seno è spesso un falso allarme che viene prontamente smentito dal ginecologo o dal senologo (lo specialista della mammella). Già alla palpazione fatta dal medico, infatti, il nodulo al seno benigno che prende il nome di cisti o di fibroadenoma, mostra delle caratteristiche inconfondibili: si muove sotto la pressione dei polpastrelli e presenta contorni lisci e regolari, come un nocciolino tutto tondo. Il nodulo maligno, invece, è fisso, rigido e dai bordi irregolari, come frastagliati. La scoperta di cisti e fibroadenomi è quindi frequente nelle donne giovani.


SINTOMI E CURA DEL FIBROADENOMA AL SENO (tumore benigno)
Il fibroadenoma è un tumore benigno di tipo fibroso, molto frequente tra le donne sotto i 35 anni. Il fibroadenoma è indolore, tende a formarsi e a crescere sotto l’ influsso di squilibri ormonali (come l’ eccesso di progesterone). Nel giro di pochi mesi il diametro del fibroadenoma può passare da pochi millimetri a diversi centimetri, fino a dare fastidio, specie se si trova in prossimità del “ferretto” del reggiseno. Ecco perché si preferisce asportare il fibroadenoma con un mini intervento in day-hospital.

SINTOMI E CURA DELLE CISTI AL SENO
Le cisti al seno, invece, a differenza dei fibroadenomi, danno dolore alla palpazione e hanno una consistenza elastica diversa, che lo specialista riconosce toccando il seno. Le cisti al seno sono infatti piene di un liquido sieroso che, per fugare ogni dubbio di malignità, viene in genere esaminato tramite un esame chiamato agoaspirato. Con una siringa si buca la cisti e si aspira una piccola quantità di liquido, che verrà sottoposta a esame istologico per confermare la natura benigna delle cellule. “Bucandola”, la cisti si svuota e si sgonfia da sola, ma occorre tenerla sotto controllo perché può nuovamente riempirsi di contenuto liquido o corpuscolato.

leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1.685 Risposte

  1. laura says:

    il 31 luglio mi è stato asportato un fibroadenoma al seno, mammografia ed ecografia davano esito negativo e non accennavano neanche a questa lesione. Stamane sono stata chiamata dall’ospedale di San Dona’ di piave perchè il chirurgo che mi ha operato vuole parlarmi del risultato. Cosa devo aspettarmi secondo voi che ci siete già passate?

  2. GIANNA 53 says:

    Sono stata operata nel 2001 di carcinoma 1 seno, fatto quadrectomia e scavo ascellare, 22 linfonodi negativi. Ora un rigonfiamento sterno, fatto ecografia, tac e PET rivela metastasi allo sterno dovuto alla radioterapia. Mi devono fare biopsia e pio pastiglie. Ma io ho sempre fatto controlli fino a 3 mesi fa, a pagamento, risonanza per un’ernia. Ma come è stato possibile? Mi hanno detto SFIGA!!! E ora? Sono a terra…

  3. dania says:

    Ho fatto stamani la biopsia al seno destro che presentava un palloncino. diagnosticato da prima un ematoma sotto pelle, poi un fibroadenoma ma con qualcosa dentro di sospetto. quindi la senologa ha optato per la biopsia. anche il mio seno destro è cresciuto rispetto all’ altro ma lì per lì non ci avevo fatto caso finchè non l’ ho letto in un altro messaggio qua, ed anche il mio è stato duro da forare come quello di un’ altra lettrice. adesso devo aspettare sperando in un esito felice, ho 42 anni ed in famiglia ne abbiamo già avuti tanti di tumori

  4. flash68 says:

    grazie Roberta, il mio compito è infondere ottimismo e positività. venerdì farà la risonanza e settimana prossima ci diranno se far prima la cura o l’intervento. Mi ha fatto piacere il tuo commento, sei l’unica con cui posso parlare di ciò che accade, per il momento preferiamo non coinvolgere parenti che lontani potrebbero peggiorare l’umore.

  5. Roberta says:

    Ciao a tutte …è passato tanto tempo ragazze, come state? Anto, Stefina? Io sto benissimo e volevo dire a Flash 68 di essere sempre ottimista. Il percorso si sa che non è facile …ma tu devi dare forza a tua moglie, sostenerla sempre e vedrai che tutto andrà bene …abbiamo tutti un angelo che ci protegge. Un abbraccio a tutte.

  6. flash 68 says:

    ciao a tutte, non è facile ma ci provo. hanno diagnosticato un tumore della mammella sinistra categoria g3 a mia moglie, 46 anni, il tutto due giorni fa. ha (ho) una paura che non possa farcela, che tutto sia segnato. leggendo i vostri post ho visto che siete in tante ad aver superato questa dura prova, penso che le vostre risposte e testimonianze le possano restituire quella forza che ha sempre avuto… ringrazio tutte…

  7. Raffaella says:

    Ciao, ho trovato un nodulo al seno sinistro, grande, durissimo, indolore. Dopo 10 giorni il mio seno (sempre solo il sinistro) è anche diventato più grande di una taglia. Ho fatto l’ecografia e alla fine si è deciso di fare la biopsia perché il nodulo che sarebbe dovuto andare via dopo il ciclo era ancora là. La biopsia in sè nessun dolore, la dottoressa ha dovuto faticare perché il nodulo è durissimo e non riusciva a bucarlo. Ora devo aspettare 10 giorni per chiamare ed avere il risultato. Secondo Voi se non mi chiamano prima vuol dire che va tutto bene? Qualcuna di voi ha avuto un nodulo così duro da non riuscire a bucare? grazie a tutte

  8. Gio66 says:

    Cara Carmen, ho pensato e ripensato a quanto scrivi. Purtroppo, per una diversa malattia (il lupus), mia sorella ha dovuto prendere una decisione, anche lei per il terzo figlio, dopo due bimbi faticosamente conquistati alla malattia autoimmune… oggi lei sta bene, accudisce felicemente le sue due splendide creature di 9 e 10 anni che si godono la loro mamma in ogni momento della giornata… Per mia sorella la decisione presa è stato un lutto che ancora oggi ricorda. E’ impossibile dare consigli e mi associo alle sagge parole di Ale: abbiate rispetto di ogni sua decisione e statele sempre vicino. Forza!

  9. Ale says:

    Carmen, mi sono venuti i brividi nel leggere il tuo post. Tua sorella ha una grande forza e la ammiro tantissimo, al suo posto mi augurerei di avere la stessa forza. Probabilmente per lei sarebbe molto più doloroso (e forse non se lo perdonerebbe mai) uccidere suo figlio piuttosto che rischiare di morire… solo una madre può provare così tanto amore. Rispettate la sua decisione e continuate a starle vicino. Un grandissimo abbraccio.

  10. carmen says:

    salve a tutte ragazze, io purtroppo ho mia sorella con due noduli al seno maligni. venerdì dovevano operarla ma hanno rinviato l’ operazione perchè ha scoperto di essere incinta… lei ha già due bimbi… i dottori le hanno detto di abortire ma lei non vuole… però è a rischio perchè non potrà farsi le cure se porterà avanti questa gravidanza… datemi un consiglio se potete.

  11. Anto says:

    Carissima Gio66, sono stra-felice per te. Una buona notizia che ci fa bene al cuore! Buona vita a tutte! Vi abbraccio forte.

  12. Redazione IO Benessere Blog says:

    Siamo davvero felici per te Gio66: nonostante una snervante attesa, tutto si è risolto al meglio e si trattava solo di un fibroadenoma benigno!
    Ti auguriamo un primo maggio con meritato relax. I controlli regolari di prevenzione servono sempre
    😉
    Un abbraccio e un saluto sincero da parte di tutto lo staff di Redazione.

  13. Gio66 says:

    Care tutte, ho ricevuto la buona notizia, il mio é un fibroadenoma di 2 cm, quindi un tumore benigno. Per quest’anno ho concluso il mio percorso che riprenderò ovviamente il prossimo anno con i consueti controlli. É stata un’esperienza molto difficile, che voglio trattenere solo per la forte empatia che mi ha lasciata nei confronti di chi ho incontrato in queste 5 settimane: voi, la vigile redazione, il reparto di chirurgia ed il suo personale e tutte le mie carissime amiche che non hanno avuto la mia stessa fortuna e che lottano quotidianamente. Ringrazio di cuore chi mi ha pensata, posso solo ricambiare con il mio affetto. Grazie.

  14. Gio66 says:

    Buongiorno a tutte. Grazie Anto di avermi pensata, un bel sostegno… Ancora non ho notizie, immagino arrivino fra poco. Nel frattempo ho preso un bel reggiseno da combattimento, quasi un corsetto, che mi permette di condurre la mia normale attività, non ho ancora ripreso la corsa, preferisco aspettare ancora qualche giorno… Grazie di cuore delle vostre parole, l’intervento é stato nulla in confronto all’attesa che sto vivendo ora: una prova veramente difficile. Grazie ancora, a presto

  15. anto says:

    salve amiche, ma lo sapete che oggi è passato proprio un anno dal mio intervento di asportazione di un nodulo maligno al seno? e lo sapete che quasi quasi me lo ero dimenticato? questo fa ben sperare, la vita continua, siamo forti. un saluto a Gio66 e… speriamo in bene! vi abbraccio tutte!

  16. Gio66 says:

    Ciao Stefina, grazie di avermi risposto. Si, abbiamo la stessa età, grande annata il 1966! In questo momento sono tra coloro che stanno sospesi, perché non conosco la natura del mio nodulo al seno. E’ stato asportato velocemente, dopo un ago aspirato che non aveva dato esisti rappresentativi. Con il chirurgo abbiamo concordato la possibilità di intervenire eventualmente due volte, la seconda appunto in caso di tumore maligno, rimuovendo del tessuto sano circostante e il linfonodo sentinella, piuttosto che attendere. E così… eccomi qui. Mercoledì il medico mi toglierà le bende e spero mi anticipi qualche impressione, ma temo di dover attendere la fine del periodo pasquale per avere la biopsia.
    Grazie mille per la tua attenzione e per l’incoraggiamento, mi fanno molto piacere le tue parole, so che non sono sola e questo mi aiuta, grazie di cuore. Senz’altro vi aggiornerò con le prossime novità, mi aiuta molto, un caro saluto a tutte. Grazie

  17. Stefina says:

    Ciao Gio66 e benvenuta! Spero che il tuo nodulo al seno sia benigno! Ma, anche se non fosse così, non disperare. Per me, da quando sono stata operata di tumore maligno al seno, è passato un anno l’ 8 aprile. Per ora sto bene, anche se la menopausa indotta mi procura non pochi problemi. Abbiamo la stessa età io e te! Almeno presumo… io sono nata il 16-08-66. Ma il mio compleanno sarà da adesso e per i prossimi 4 anni l’ otto aprile! Ti hanno anche tolto il linfonodo sentinella? Facci sapere come va, ok? E ricordati sempre di essere forte e Felice! Ciao

  18. Gio66 says:

    Buongiorno a tutte, sono un nuovo ingresso perché -come tante- pensiamo sempre che le cose accadano agli altri e non a noi… Ho appena fatto l’ estrazione di un nodulo molto sospetto nel seno destro, ed ora sono convalescente in attesa della biopsia che arriverà immagino dopo Pasqua. Posso lavorare da casa e nel mio lavoro né sudo né faccio sforzi muscolari, quindi ho un’ attività compatibile con il riposo richiesto, così riesco a distrarmi e a non pensare troppo né al recente intervento né al futuro prossimo. Sono tranquilla perché il mio nodulo é piccolo e di qualsiasi tipo esso sia, intanto l’ ho tolto e poi sono sicura sia curabile, ma comunque sto cercando di capire cosa potrebbe accadermi in caso di tumore maligno e in questo senso vi ringrazio per quanto ho letto nelle lunghissime, dense e ricche pagine di questo blog.
    Come in tutti gli incroci della vita, si conosce la strada che si lascia e spaventa quella che si imbocca, ma sempre si fanno buoni incontri ed oggi, leggendo le vostre generose parole, penso di averne fatti tanti. Grazie di cuore
    , sono più consapevole e più lucida, a presto.

  19. Anto says:

    Stefina, Emilia, Roberta vi abbraccio tutte con affetto. Teniamoci aggiornate. Un bacio grande!

  20. roberta68 says:

    Ciao ragazze, è un pò che non mi faccio sentire, comunque tutto bene: ho terminato chemioterapia e radioterapia per la cura del mio tumore maligno al seno ed ora sto benissimo. Mi sono ricresciuti i capelli e a marzo farò il mio primo controllo, ma sono sicura che andrà tutto bene. E’ stato un anno tosto, ma noi donne lo siamo di più! Un caro saluto a tutte voi e un bacione ad Anto

  21. Emilia says:

    Buongiorno ragazze, è da parecchio che non scrivo più. Forse era voluto, nel senso che mi sono estraniata dalla parola “malattia”. Ho vissuto questa parentesi come se non fossi io quella col tumore al seno. Devo dire che estraniarmi mi ha aiutata ad affrontare tutte le cure con una grinta che prima di iniziare non pensavo di avere. Sono sempre stata una donna forte ma, davanti all’ esito dei dottori, per un attimo ho sbandato. Poi mi sono ripresa e grazie alla mia famiglia (i miei bambini sono stati delle medicine eccellenti), agli amici, alle testimonianze come le vostre e insieme alle vostre, unite alla mia voglia di vita, ho affrontato gli interventi e la chemioterapia come una leonessa. In questi giorni ho iniziato a fare radioterapia, passerà anche questa, e poi via verso l’ultima operazione.
    Tutto questo per ringraziarvi, e per dare coraggio a chi per un solo secondo pensa di non farcela.
    Un abbraccio
    Emilia

  22. Anto says:

    Ciao a tutte, ciao Stefina! Bene per la mammografia, dai, che bello! io ce l’ho a maggio, insieme a tutti i controlli. Ho notato anche io che la radioterapia mi ha infiammato la parte. Proverò a fare un pò di ginnastica. Forza ragazze!

  23. Stefina says:

    Ciao ragazze! Ieri prima mammografia dopo l’ intervento per il mio tumore maligno al seno e tutto va bene! Voi come state? Sto facendo adesso fisioterapia per il braccio, perché ho un pò di linfedema anche per via della radioterapia che mi ha infiammato un pò. Datemi vostre notizie! E auguri di buon anno nuovo a tutte.

  24. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Rita, di solito le cisti al seno danno dolore alla palpazione perchè sono piene di un liquido sieroso che viene in genere esaminato tramite agoaspirato: con una siringa si buca la cisti e si aspira una piccola quantità di liquido, che viene sottoposta ad un esame istologico per confermare la natura benigna delle cellule. Bucandola, la cisti si svuota e si sgonfia da sola, ma occorre tenerla sotto controllo perché può nuovamente riempirsi di contenuto liquido o corpuscolato. Ti consigliamo quindi di rivolgerti ad un bravo senologo nella tua zona per effettuare ulteriori controlli e accertamenti.

  25. rita says:

    Salve a tutte, ho 45 anni e ho scoperto da pochi giorni -dopo una mammografia- di avere il seno pieno di cisti grandi fino a 3 cm. Mi hanno detto che è normale e che poi spariscono da sole… io ho sempre il seno rigido e gonfio… ho una quarta di reggiseno.. che dite, mi devo preoccupare? rita

  26. Stefina says:

    Si cara Anto, non me lo dicevano all’inizio, poi a volte stavo un pò troppo tempo sul lettino e ho chiesto se c’era qualche problema e così mi hanno riferito che stavano facendo una radiografia. Tanto oramai raggi per raggi siamo belle e intossicate! Io sento a volte un affanno quando respiro e mi sento anche la voce cambiata, ma i miei amici e cari dicono di no! Io me la sento più rauca… mah!

  27. Anto says:

    Grazie Stefina. Ma a te durante la radioterapia facevano anche RX di tanto in tanto, sul lettino stesso della terapia? Un abbraccio!

  28. Stefina says:

    Io al momento ho fatto rx torace, venerdì ho gli esami del sangue, poi a gennaio ho la mammografia bilaterale di controllo. Spero in bene!

  29. Anto says:

    Ciao Stefina, scusa il ritardo con cui ti rispondo, sì, anche io soffro un pochino per le vampate che non avevo mai avuto prima e per la sudorazione aumentata, poi quest’anno fa ancora un caldo eccezionale almeno qui al centro Italia, e questo non aiuta.

    A Roberta Cam volevo dire che anche io per un bel pò ho sentito una specie di nodulo dove c’è la ferita, ma penso che piano piano si possa assorbire ed appiattire il tutto.

    Ho preso appuntamento con l’oncologo avendo oramai terminato la radioterapia dopo l’intervento per il tumore maligno al seno, e vedremo a quali controlli mi sottoporrà e quando. Qual’ è la vostra esperienza?
    Un abbraccio affettuoso a tutte.

  30. Roberta Cam says:

    Salve a tutte, volevo sapere se dopo essere state operate al seno da una ventina di giorni è normale avvertire alla palpazione ancora una sorta di nodulo. Mi hanno detto che si tratta dell’ ematoma interno non ancora del tutto assorbito, ma è una bruttissima sensazione perchè è come se toccassi il nodulo che sentivo in quello stesso punto, prima di fare l’intervento al seno.
    Ps: sono stata operata di nodulo filloide benigno (già asportato).

  31. Sabrina says:

    Grazie dell’ incoraggiamento.

  32. Paola68 says:

    Ciao Sabrina, capisco la tua paura, anche il mio istologico era diverso dall’esito della biopsia fatta in precedenza ed era molto peggio di quello che sembrava. Ho fatto chemioterapia, radioterapia e sto facendo la terapia ormonale. E’ passato un anno dall’intervento al seno per il mio tumore maligno e i controlli fatti fino ad ora sono andati tutti bene. Io mi sento guarita e indipendentemente da quello che succederà, ora sto bene e vivo come tutte le persone sane che non sanno nulla del loro futuro. Spero di averti dato un pò di incoraggiamento e sono sicura che dopo questo pesante periodo non vedrai più tutto così nero. La febbre è normalissima e finchè rimane così bassa credo che tu non debba prendere niente, ma tienila controllata e parlane col tuo oncologo che nel caso ti darà qualcosa per mandarla via. Ti abbraccio e un saluto a tutte.

  33. Stefina says:

    Ciao Sabrina, anche il mio tumore maligno al seno era un G3 di 2cm e mezzo, e all’inizio mi avevano detto che era 1,8 cm, però è abbastanza normale che -solo una volta operato- riescono a dare con precisione la grandezza del nodulo. L’importante è che l’hai tolto, la signora che è stata operata con me in ospedale aveva anche lei 6 linfonodi con metastasi, ha fatto anche lei 8 chemioterapie, adesso sta bene e inizierà la radioterapia. Devi essere positiva, lo so che è difficile, chiedi sempre alla tua oncologa consigli, io alla mia gli scrivo le mail per qualunque incertezza che ho, mi risponde sempre! Se hai paura della febbre chiedi, rompi le scatole! Coraggio, vedrai che passerà, starai di nuovo bene! Un abbraccio!

  34. Sabrina says:

    Ciao, ho scritto qualche tempo fa del mio nodulo al seno, che a maggio mi hanno diagnosticato essere maligno, di 2,25 cm, ed è stato operato di oltre tre cm. Ora sono sotto chemioterapia e sono spaventata perché la diagnosi della biopsia fatta a maggio era sbagliata, così si sono presi del tempo prima dell’ operazione. Hanno poi scoperto che il nodulo era un G3 con sei metastasi ai linfonodi ascellari, Terzo stadio o meglio IIIa. Qualcuna si è trovata in questa condizione? Per ora sono alla seconda chemioterapia (di otto) e ho sempre la febbre a 37 di sera. E’ normale? Grazie. Sabrina

  35. Stefina says:

    Cara Raffaella, ho pianto quasi sempre anch’io, io al tuo contrario ho da pensare a mio figlio che è figlio unico e vivo da sola con lui. Stai serena, i tuoi genitori ti vogliono bene e ti saranno di supporto, non aver paura e poi ti stai fasciando la testa ancora prima di sapere se si è rotta! Coraggio! Ci risentiamo fra 15 giorni, vedrai che andrà tutto bene! Ciao

error:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!